Antifurti per la casa

Sirene d’allarme

Uno degli elementi essenziali di un antifurto è sicuramente la sirena d’allarme: come sceglierla?

Le sirene da esterno sono il primo segnale che indica che la casa è protetta, e che quindi funge da deterrente per i malintenzionati. Esse possono essere filari o wireless ma, per una maggiore sicurezza, anche le sirene filari sono dotate di batteria. In questo modo continueranno a funzionare anche in caso di manomissioni, taglio dei cavi o mancanza di corrente elettrica. Una cosa importante da considerare è la collocazione. Le sirene vanno posizionate in un punto strategico, scelto in modo che il dispositivo sia visibile ma difficilmente raggiungibile, affinché sia difficilmente sabotabile. Come abbiamo accennato, anche le sirene esterne, come i sensori, potrebbero essere soggette a tentativi di manomissione. Oggi però esistono una serie di accessori mirati a proteggere il dispositivo. Sempre più diffuse sono, innanzitutto, le sirene antischiuma. Questo perché, per lungo tempo, la schiuma è stata il principale strumento utilizzato per inibire il funzionamento delle sirene d’allarme. Esistono inoltre in delle coperture di vari spessori in policarbonato, ma anche in acciaio inox antiperforazione, realizzate in modo da non poter essere strappate, aperte o asportate. Bisogna ricordare poi che queste sirene, essendo posizionate all’esterno, vanno protette anche dagli agenti atmosferici, come pioggia, vento o neve. WallMall ti offre una sirena polivalente, utilizzabile sia all’esterno che all’interno, oltre ad un’ampia gamma di sirene da esterno wireless, tra cui anche modelli autoalimentati e/o ad energia solare. Quest’ultima tipologia è pensata per fornire la soluzione ad un problema che tantissimi utenti si pongono nella scelta della sirena: come sopperire alla mancanza di una presa all’esterno dell’abitazione? Le nostre sirene ad energia solare sono corredate di un piccolo pannello fotovoltaico integrato, in modo da potersi alimentare autonomamente. Per il funzionamento ottimale di questo dispositivo, noi di WallMall ti consigliamo di posizionarlo, ove possibile, in modo che sia esposto a sud. Con un’esposizione alla luce solare di circa 5 o 6 ore riuscirai ad ottenere una carica completa.

Curiosità

Da tempo sono reperibili in commercio le cosiddette sirene civetta. Esse sono così definite perché dovrebbero servire essenzialmente da deterrente per i malintenzionati, facendo loro credere di trovarsi in presenza di un antifurto, anche se, in realtà, queste sirene funzionano in autonomia, senza essere collegate a nulla.

Le sirene da interno possono essere filari o wireless. Rispetto a quelle da esterno, esse presentano il vantaggio di essere ovviamente più discrete, e quindi meno fastidiose per il vicinato. Di certo all’interno della propria casa si è liberi di posizionare la sirena nel punto che si preferisce, ma sarebbe meglio, comunque, seguire alcuni accorgimenti. Una cosa molto importante, ad esempio, è evitare di posizionare la sirena nei pressi della centralina. Se vi state chiedendo il perché sarete subito accontentati. Un potenziale ladro o aggressore che entra in casa, andrà per prima cosa a cercare la sirena per tentare di manometterla ed agire indisturbato. Poiché essa emette un segnale acustico, non sarà ovviamente difficile da trovare. Posizionando quindi la sirena nelle vicinanze della centralina, l’intruso riuscirà ad individuare – e quindi a manomettere o almeno a tentare di farlo – entrambe. Manomettere la centralina, però significherebbe rendere inefficace l’intero sistema d’allarme, compresi sensori, combinatori telefonici ecc. In sintesi, affiancare la sirena da interno alla centralina, comporterebbe il rischio di rendere inutili tutti i sistemi di protezione. Scopo della sirena interna è quello di stordire gli intrusi, rendendo la loro presenza nella nostra casa molto poco agevole, in modo da spingerli a cambiare obiettivo. Questo significa che le sirene da interno non sostituiscono, ma fanno da complemento alle sirene da esterno. Lo scopo di queste ultime, infatti, è quello di segnalare l’intrusione a terzi, in modo da poter ricevere soccorsi. Nello store WallMall troverai sirene da interno sia wireless che cablate, in modo da poter soddisfare ogni esigenza.

È importante sapere che

Il rumore generato e il fastidio che potrebbe arrecare una sirena esterna non vanno sottovalutati. Cosa significa? Bisogna tener presente che le sirene da esterno emettono un segnale sia sonoro che luminoso. Il segnale sonoro funge da deterrente e da avviso, il segnale visivo ha lo scopo di far individuare tempestivamente il luogo in cui è avvenuta l’effrazione, dalle forze dell’ordine ma anche da vicini o vigilanti. Per poter essere visibile, la luce emessa dalle sirene è di un colore particolarmente acceso, di solito rosso o arancione. Il segnale sonoro però, per poter essere efficace è piuttosto forte oltre che continuo, infatti si ripete finché non viene disattivato. La cosa potrebbe risultare fastidiosa per i vicini, soprattutto nelle ore notturne. Poiché il disturbo della quiete pubblica è penalmente perseguibile, questa è una cosa alla quale prestare molta attenzione, perché potrebbe causare seri problemi al proprietario dell’abitazione sulla quale è installata la sirena. L’articolo 659 del Codice Penale, relativo appunto al disturbo della quiete pubblica, cita testualmente: ovvero abusando di strumenti sonori o di segnalazioni acustiche. Questo significa che anche chi provoca rumori eccessivi per garantire la propria sicurezza è perseguibile in tal senso. Nell’impostare il segnale sonoro della sirena, vanno inoltre tenuti in conto eventuali regolamenti locali, come ad esempio quelli condominiali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *